FISICA

LAUREA TRIENNALE

LABORATORIO DI FISICA 2

Crediti: 
12
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Responsabile della didattica: 
Semestre dell'insegnamento: 
Annuale
Anno di corso: 
2
Lingua di insegnamento: 

Italiano/inglese

L'insegnamento è suddiviso nei seguenti moduli didattici: 

Obiettivi formativi

Al termine del corso ci si attende che lo studente sia in grado di:
1) discutere concetti di ottica ed elettromagnetismo alla luce delle verifiche sperimentali dei fenomeni effettuate;
2) riconoscere e identificare fenomeni di elettromagnetismo e di ottica e sappia impostare in modo autonomo una esperienza, controllando errori sistematici e criticità;
3) analizzare correttamente i dati e descrivere un esperimento svolto in una relazione con un linguaggio scientifico corretto;
4) sintetizzare e collegare esperienze correlate;
5) proporre approcci o approfondimenti personalizzati di uno o più esperimenti (fra quelli proposti), sulla base del proprio interesse e curiosità.
Si cerca di migliorare e stimolare
6) avere acquisito buona manualità nell'utilizzo di strumentazione elettronica e ottica.

Prerequisiti

Frequenza dei corsi di Laboratorio di Fisica 1.

Contenuti dell'insegnamento

Esperimenti di elettromagnetismo e ottica.

Programma esteso

Si veda la descrizione del corso nelle pagine specifiche per ognuno dei due moduli, I e II.

Bibliografia

Nessun testo stampato; si veda il materiale didattico sulle pagine dei due moduli I e II.

Metodi didattici

Gli argomenti trattati nel corso sono presentati dando rilievo agli aspetti fenomenologici dell'ottica geometrica e dell'ottica fisica, ad alcuni aspetti dell'elettromagnetismo sperimentale e a concetti di base dei circuiti elettrici e di utilizzo di strumentazione elettronica. Sono privilegiate le problematiche insite nella verifica sperimentale delle leggi fisiche discusse. Le lezioni conterranno sia brevi cenni teorici all'ottica e all'elettromagnetismo che sperimentazione diretta da parte degli studenti, con discussione dei risultati. Su alcuni argomenti sarà proposta la discussione di esercizi scritti. Gli esperimenti di laboratorio saranno svolti in autonomia, dagli studenti in gruppi di lavoro; per ogni esperimento saranno richieste relazioni scritte. Per ulteriori dettagli si faccia riferimento ai singoli moduli.

Modalità verifica apprendimento

La verifica dell'apprendimento mira a accertare sia il grado di conoscenza teorico e la comprensione degli argomenti trattati (conoscenze e capacità di comprendere), ma anche la capacità di impostare la verifica sperimentale di un fenomeno fisico (competenze), la capacità di implementare in modo autonomo e critico gli esperimenti proposti e discuterne in modo chiaro lo svolgimento (autonomia di giudizio e abilità comunicative).
La prova d'esame si svolge separatamente per i due moduli del corso. Per entrambe i moduli è richiesta la preliminare presentazione delle relazioni sulle esperienze svolte. Per dettagli si veda la descrizione della prova nelle pagine specifiche per i due moduli.
Nel complesso la prova d'esame si può riassumere in: una prova di laboratorio, un questionario scritto e due prove orali.
Si richiede la discussione delle tematiche proposte nel corso. Si richiede la capacità di commentare in modo critico le relazioni presentate sugli esperimenti svolti durante il corso.
Si valutano la presentazione delle relazioni, la prova pratica svolta (quale prova di autonomia nello svolgimento di un esperimento), la completezza della preparazione, il senso critico e la proprietà di linguaggio.
Per ulteriori dettagli si faccia riferimento ai singoli moduli.